L’industria mondiale del flooring abbraccia con entusiasmo la nuova DOMOTEX

DOMOTEX 2018 ha sfoggiato un look più moderno, più fresco e più trendy che mai. La manifestazione si è tenuta ad Hannover dal 12 al 15 gennaio con un nuovo layout dei padiglioni e dell’area scoperta, che ha permesso ai visitatori di orientarsi meglio in fiera, e con una nuova collocazione temporale nell’ambito della settimana (dal venerdì al lunedì, anziché dal sabato al lunedì). Stimolanti presentazioni ispirate al tema conduttore UNIQUE YOUNIVERSE hanno letteralmente catturato l’interesse del pubblico.

Il salone leader mondiale dei tappeti e delle pavimentazioni si è confermato quindi ancora una volta potente motore trainante del business, delle tendenze e delle innovazioni. 1.615 espositori e 45.000 visitatori specializzati provenienti da oltre 100 Paesi hanno aperto alla grande il loro anno di business ad Hannover. La nuova DOMOTEX è stata abbracciata con entusiasmo dall’industria mondiale del flooring. I valori record registrati in termini di presenza espositiva e di superficie occupata (106.000 metri quadrati) confermano la ripresa in atto nel settore delle pavimentazioni. “L’importante incremento del numero degli espositori e della superficie assegnata, la grande affluenza di visitatori, le moltissime novità proposte e l’atmosfera decisamente positiva che si respirava nei padiglioni sono la dimostrazione tangibile del successo dell’edizione di quest’anno”, dice Andreas Gruchow, del CdA di Deutsche Messe, in chiusura della manifestazione. “Con il tema conduttore UNIQUE YOUNIVERSE, DOMOTEX ha fatto luce sulla tendenza dell’individualizzazione e ha puntato più che mai i suoi riflettori su ispirazioni e innovazioni, rafforzando la propria immagine di fiera di riferimento per l’interior design e il lifestyle.”

Nuovo slancio dall’area speciale Framing Trends
I visitatori hanno potuto toccare con mano il tema conduttore UNIQUE YOUNIVERSE soprattutto nella nuova area speciale “Framing Trends” del padiglione 9, dove espositori, nuove leve del design e artisti si sono creativamente confrontati con il tema dell’individualità in 20 diverse “cornici” d’ambiente. L’iniziativa ha richiamato moltissimi visitatori, ai quali ha offerto ricchezza di ispirazioni. “Framing Trends è stato un grande successo. Il suo originale approccio ha favorito molte nuove idee e ha ulteriormente accresciuto il richiamo di DOMOTEX”, dice Gruchow, aggiungendo: “Quest’area speciale rimarrà quindi una dei momenti centrali di DOMOTEX anche in futuro”.
Soprattutto architetti, designer e progettisti avevano come meta principale quest’area della fiera, dove hanno effettivamente trovato nuovi e preziosi suggerimenti per il loro lavoro, in quanto Framing Trends ha dato spazio a ogni tipo di prodotto per il flooring.
L’area ‘Framing Trends’ del padiglione 9 è stata una sintesi completa e perfetta di DOMOTEX. Allestita in modo assolutamente innovativo e posizionata al centro della manifestazione, ne è stata il vero cuore pulsante e si è dimostrata estremamente interessante per architetti, interior designer e designer”, dice Chris Middleton, architetto dello studio KINZO di Berlino.

 

Marcato profilo internazionale dei visitatori
Oltre il 65 per cento dei 45.000 visitatori complessivi proveniva dall’estero – per il 60 per cento circa dall’Europa, per il 25 per cento dall’Asia e per l’11 per cento dall’America. Un netto incremento di affluenza si è registrato soprattutto dagli USA e dal Sud e Centro America. La maggior parte dei visitatori di DOMOTEX era costituita da buyer del commercio al dettaglio e all’ingrosso e dell’artigianato di settore, da architetti e interior designer. Si è registrato in particolare un incremento nella presenza di rivenditori di mobili e di oggetti per l’arredo, di architetti, interior designer, contractor e artigiani. Anche quest’anno era elevatissima la percentuale di decision maker.
I visitatori si sono detti soddisfatti delle molte novità esposte: “Südbund partecipa a DOMOTEX ogni anno, ma solo quest’anno abbiamo organizzato per la prima volta la visita di una delegazione di nostri soci. Siamo rimasti letteralmente impressionati dai molti suggerimenti che abbiamo potuto cogliere e dalle ultimissime novità che abbiamo scoperto in fatto di pavimentazioni e tendenze. Abbiamo già deciso: nel 2019 torneremo ad Hannover con una delegazione più numerosa”, dice Michael Kovac, Direttore acquisti Pavimentazioni & Accessori di Südbund, il gruppo acquisti tedesco di tessili per la casa con sede a Backnang.

Importanti contributi da architetti e designer
Anche il ricco programma collaterale di talk e di presentazioni sul tema conduttore ha fornito molte ispirazioni e ha pienamente soddisfatto espositori e visitatori. Tra i relatori dei talk figuravano numerosi architetti, quali Werner Aisslinger (Studio Aisslinger, Berlino), Andreas Krawczyk (NKBAK, Francoforte sul Meno), Chris Middleton (KINZO, Berlino) e Jürgen Mayer H. (J.MAYER.H e Partner, Berlino). Sono stati presentati e discussi progetti di architetti e designer – dall’idea al processo di design, alla produzione, alle strategie di vendita. Le visite giornaliere guidate da noti architetti e designer quali Peter Ippolito (Ippolito Fleitz Group, Stoccarda), Jürgen Mayer. H. (J.MAYER.H e Partner, Berlino) e Susanne Schmidhuber (SCHMIDHUBER, Monaco) hanno consentito ai visitatori di assicurarsi una particolare visione d’insieme dei prodotti e del tema conduttore e hanno favorito contatti diretti mirati con gli espositori.
Grande partecipazione di pubblico hanno registrato anche le conferenze dell’interior designer, blogger e autrice di fama internazionale Holly Becker del blog Decor8, che ha illustrato come gli espositori di DOMOTEX potrebbero collaborare con i blogger per dare più notorietà ai loro prodotti sul mercato. E che si è inoltre confrontata con altri famosi blogger sulle tendenze di interior design del futuro. Un altro tema di grande interesse, nel padiglione 9, è stato l’uso della realtà virtuale come strumento di interior design. Molti visitatori hanno indossato gli occhiali per la realtà virtuale per toccare con mano i numerosi possibili impieghi e vantaggi di questa nuova tecnologia.
Anche gli Art-Day- Workshop tenuti dall’azienda canadese di design Creative Matters nell’area speciale Framing Trends sono stati importante momento di ispirazione. I partecipanti sono stati invitati a cimentarsi su carta con colori, carbone, vernice e cera per creare fresche idee di design ispirate al tema conduttore UNIQUE YOUNIVERSE. Nei cosiddetti floorCODES WorkLabs dell’Istituto di International Trendscouting (IIT) dell’Università tedesca di Scienze applicate e Arti (HAWK) di Hildesheim si è offerta invece ai partecipanti l’opportunità di applicare il metodo IIT HAWK per creare nuovi scenari per i pavimenti del futuro.
La presentazione dei Carpet Design Award il sabato di fiera è stata un altro highlight del padiglione 9. L’ambito riconoscimento di fama internazionale è stato assegnato ai più bei tappeti del mondo di produzione manuale in otto diverse categorie. Anche il padiglione 13 si è imposto come nuovo punto di richiamo per posatori di parquet e di pavimenti in genere, arredatori d’interni e decoratori, mentre il punto d’incontro dell’artigianato Treffpunkt Handwerk ha proposto agli addetti ai lavori preziosi trucchi e consigli per la loro attività quotidiana.

La prossima DOMOTEX si terrà dall’11 al 14 gennaio 2019.
A partire dal 2019, DOMOTEX sarà organizzata anche nel Nordamerica. La prima edizione di DOMOTEX USA è in calendario al Georgia World Congress Center di Atlanta, in Georgia, dal 28 febbraio al 2 marzo 2019.