VoipVoice Headquarters firmata LDA_iMdA architetti associati

 

Il progetto “VoipVoice”, situato in una zona artigianale produttiva di un comune dell’interland fiorentino nei pressi di Empoli si inserisce in quel filone di ricerca teso a riattivare circuiti relazionali in zone produttive parzialmente attuate che hanno arrestato il loro processo di completamento a causa della crisi edilizia iniziata nel 2008.

Con il progetto VoipVoice si è voluto introdurre un elemento significativamente innovativo, compatibilmente con lo stato dei luoghi in cui la nuova attività si inserisce. Il progetto si pone i seguenti obiettivi:
1_interrompere il rapporto di chiusura con lo spazio pubblico aprendo lo spazio antistante l’edificio alla “città”.
2_ filtrare, ma non nascondere, il lavoro che vi si svolge all’interno attraverso l’utilizzo della lamiera stirata in facciata.
3_ richiamare metaforicamente la rete digitale, elemento motore dell’attività di VoipVoice e motore di sviluppo della società contemporanea, attraverso l’utilizzo della lamiera stirata in facciata.
4_ traguardare i fabbricati circostanti a favore di coni visivi verso il paesaggio delle colline circostanti.
5_ ricercare l’innovazione, come Innovativa è il tipo di attività che si svolge: commercializzazione, comunicazione e ricerca di servizi di rete voip.
6_ creare un parallelismo tra luce, materia e ombra in modo da suscitare nei fruitori dello spazio una positiva sensazione di stupore, meraviglia e divertimento.