Wuyuan Skywells Hotel, un autentico rifugio di lusso nelle zone rurali della Cina

 

Un autentico rifugio di lusso nella Cina rurale, Wuyuan Skywell cattura l’essenza di un’epoca passata nel millenario villaggio di Yan. Il progetto Skywells firmato anySCALE Architecture Design si è concentrato sulla conservazione piuttosto che sulla modernizzazione di una proprietà in stile Huizhou di 300 anni fa nella provincia di Jiangxi nella Cina orientale. L’hotel prende il nome dalla traduzione in inglese di “Tian Jing”, un elemento architettonico regionale costituito da stretti cortili che lasciano entrare la luce del giorno nelle stanze circostanti. Tra i riconoscimenti ottenuti finora ci sono un premio ICONIC, un premio RED DOT e un premio ABB LEAF. Il progetto è stato selezionato anche dall’INSIDE Awards che si terrà alla fine di novembre ad Amsterdam.

 


 

Uno dei requisiti fondamentali era quello di preservare non solo i manufatti recuperabili, ma anche di ricreare la grandezza e l’eleganza associate alla struttura, che, grazie alla sua posizione remota, ha avuto la fortuna di sopravvivere ad una Cina tumultuosa del XX secolo. L’edificio ha una storia ricca e affascinante: un tempo adibito a locanda per i mercanti che attraversavano la regione rifugio per i soldati cinesi che combattevano l’invasione giapponese della terraferma.

 


 

Il team ha eseguito ha rispettato e onorato la storia e le caratteristiche architettoniche locali e ha restaurato in modo che le generazioni attuali e future possano c comprendere e apprezzare il design tradizionale. Ciò ha richiesto il sacrificio di metodi che sposassero le caratteristiche moderne e tradizionali in modi che possono sembrare attraenti per l’estetica dominante, ma che, tuttavia, avrebbero distrutto il valore intrinseco della proprietà. Gli elementi originali e tradizionali delle aree pubbliche sono stati mantenuti, mentre gli spazi più privati per gli ospiti sono stati resi più contemporanei con arredi e comfort moderni.

 


 

Un aspetto unico della proprietà era la struttura interna in legno, ornamentalmente intagliata nelle aree pubbliche. Poiché gran parte del telaio era stato distrutto a causa di una grave incuria, il team ha cercato e si è avvalso dei servizi di Yuzong, un artigiano locale di talento con la necessaria competenza ed esperienza. Oltre al restauro di base, egli ha anche eseguito sostituzioni di intagli decorativi irrecuperabili come da tradizione e con i propri disegni adattati. In questo modo, gli aspetti culturali della proprietà non solo sono stati migliorati, ma anche valorizzati per riflettere un nuovo capitolo dell’eredità dell’edificio.

Sebbene l’edificio sia dotato di lucernari, le camere e le suite non sono dotate di ampie finestre. Per evitare di inquinare l’aspetto esterno e l’architettura originale, il team ha introdotto pannelli a graticcio sulle pareti rivolte verso i lucernari e un’illuminazione artificiale di alta qualità. Le pareti in mattoni e argilla sono state restaurate e ricostruite secondo la tradizione locale e mantengono la struttura fresca durante le estati calde. In termini di consumo energetico, l’hotel ha un migliore livello di isolamento termico e di gestione delle acque reflue rispetto agli standard locali.
 


 


 


 


 


 


 


 

Technical Data
Wuyuan Skywells Hotel

Client: Wuyuan Skywells:
Edward Gawne, Selina Liao
Location: Wuyuan, Jiang Xi Province, China
Architects: Andreas Thomczyk, Mika Woll, Amy Mathieson
Designers: Danxin Sun, Kevin Wang
Enginneers: Chris Chen
Project End Date: May 5th, 2017
Size: 1,385 sqm

Photographer: Marc Goodwin, Xia Zhi